La "Compostezza" nell'atleta


Equilibrio emotivo e comportamentale nell'atleta: la compostezza

Ho sempre ritenuto che una delle caratteristiche mentali dell'atleta più "strategica" - sia a livello individuale che situazionale - sia quella che a me piace definire "compostezza", intesa come capacità di mantenere un comportamento ordinato e "pulito" nei contesti in cui l'emotività potrebbe prevalere.

Sappiamo che gli atleti possono avere differenti tipologie di profili emozionali, ma al tempo stesso è noto quanto sia importante, soprattutto in presenza di discipline open skills, riuscire a mantenere uno stato di equilibrio emotivo e comportamentale. 

Esso, infatti, consente da un lato di mantenere un buon focus attentivo (e quindi una buona capacità di ottimizzazione delle energie),  dall'altro di inviare all'avversario una serie di informazioni sul proprio stato d'animo che potrebbe nuocere alla strategia dell'atleta. 

La compostezza rappresenta a mio avviso una capacità di:

  1. far defluire stati emotivi in modo positivo (ovvero non resistere allo stato emotivo negativo in corso, bensì accettarne le peculiarità, adattandosi in modo funzionale ad esso) 
  2. mantenere equilibrio sia dinanzi ad episodi molto favorevoli che sfavorevoli
  3. facilitare il mantenimento di un livello attentivo generale
  4. favorire una stabile coerenza motivazionale
  5. limitare il potere degli stressors negativi
  6. favorire l'autoregolazione ed il livello di attivazione fisica e mentale
  7. migliorare l'adattamento
Un atleta composto difficilmente mette in atto comportamenti smisurati e fuori luogo, difficilmente si fa sovrastare dall'impeto e con altrettanta improbabilità perde lucidità nello sviluppo del gesto tecnico o della gestione tattica di una gara. Tra l'altro riesce ad applicare in modo accurato strategie mentali apprese con il Mental Training , favorendo una buona probabilità di performance stabilmente "di buon livello".



Share on Google Plus

Info su Dott.Fabio Ciuffini Psicologo dello Sport

Psicologo dello Sport e Mental Trainer. Albo Regione Toscana 4521. Iscritto all'Associazione Italiana Psicologi dello Sport e membro del progetto PDS, Psicologi dello Sport. Cofondatore del progetto CalcioScouting.com. Ricevo ad Altopascio (Lucca)
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento