15 elementi che fanno diventare un talento un "atleta di alto livello"


Psicologia dello Sport: Atleta di alto livello. Cosa significa?

Spesso ci chiediamo quale sia la differenza tra un atleta di talento che non riesce a raggiungere i traguardi sperati ed attesi, ed un altro che, al contrario, mantiene sempre alto il rendimento nel tempo, diventando un "Campione" nel proprio sport.

Un atleta di alto livello viene ritenuto tale non soltanto quando dal punto di vista tecnico emergono con chiarezza le abilità, ma anche quando riesce a  confermare con elevata frequenza livelli di prestazione molto alti.

Naturalmente non può esserci campione dove non c'è talento, ma è altrettanto vero che non può esserci campione dove non c'è un'adeguata capacità di gestire mentalmente le situazioni di elevato valore competitivo.

SPECIAL REPORTautocontrollo ed emozioni: 7 tecniche per gestire le emozioni negative in modo vincente

Un atleta che, indipendentemente dalla disciplina sportiva, riesce a dimostrarsi "forte", lo è infatti in virtù di varie capacità e competenze, alcune delle quali sono parte del proprio temperamento, altre invece risultano certamente allenabili e migliorabili.

Un potenziale talento diventa "atleta di alto livello" quando:
  1. è motivato intrinsecamente (non ha bisogno di rinforzi esterni per avere volontà di migliorarsi)
  2. è resiliente allo stress competitivo
  3. è capace di reagire in modo positivo dopo un infortunio
  4. è capace di interpretare l'errore come esperienza positiva per crescere
  5. dialoga con se stesso in modo positivo, stimolandosi e portandosi rispetto indipendentemente dal risultato ottenuto.
  6. riesce a gestire in modo adeguato le proprie emozioni, mentalmente e fisicamente
  7. è in grado di mantenere concentrazione e di spostare l'attenzione dove serve
  8. sa gestire i fattori di distrazione (visivi, uditivi, emotivi)
  9. è in grado di stabilire obiettivi efficaci, rilevanti e misurabili
  10. è dotato di problem solving (capacità di risolvere situazioni problematiche in modo ponderato e con intelligenza adattiva)
  11. è assertivo, ovvero in grado di esprimere idee, opinioni, convinzioni e decisioni in modo chiaro e netto senza essere né passivo né aggressivo o prepotente
  12. attribuisce all'aspetto mentale la stessa importanza data a quello fisico
  13. porta rispetto all'avversario
  14. è in grado di maturare relazioni positive con l'allenatore, lo staff tecnico
  15. ha uno stile di vita adeguato ai ritmi imposti dallo sport praticato

È evidente che, oltre a fattori atletici e fisici, intervengono nella determinazione dell'atleta di alto livello anche elementi di natura psicologica, alimentare, sociale e relazionale (in primis familiare).

Dott. Fabio Ciuffini
Psicologo
Mental Trainer
ciuffinifabio@gmail.com



SPECIAL REPORT: Come migliorare il gesto tecnico e la performance con l'aiuto delle immagini mentali
Share on Google Plus

Info su Dott.Fabio Ciuffini Psicologo dello Sport

Psicologo dello Sport e Mental Trainer. Albo Regione Toscana 4521. Iscritto all'Associazione Italiana Psicologi dello Sport e membro del progetto PDS, Psicologi dello Sport. Cofondantore presso CalcioScouting.com. Ricevo ad Altopascio (Lucca) o Prato (PO)
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento